Sport

Saluggia perde il calcio: la Virtus non festeggerà i 100 anni

Intanto Gigi Momo lascia questo mondo.

Saluggia perde il calcio: la Virtus non festeggerà i 100 anni
Vercellese, 11 Luglio 2020 ore 05:12

Saluggia perde il calcio: la Virtus non festeggerà i 100 anni, traguardo che si sarebbe raggiunto nel 2021.

Saluggia perde il calcio

Il 2021 sarebbe dovuto esser un anno importante per il calcio saluggese. Sarebbe stato l’anno del centenario, l’anno della grande festa di questo sport che negli anni ha regalato tanto emozioni. Eppure il sogno sfuma, sfuma dopo le varie vicissitudini che hanno portato il patron dell’Asd Cigliano Saluggia Calcio, Giorgio Testore, a lasciare il campo di via Ponte Rocca per quello di via Moncrivello a Cigliano.

Momo lascia lo sport

«Un anno fa avevo siglato, quale presidente della Virtus Saluggese l’accordo con Testore – spiega Gigi Momo – per far sopravvivere il calcio a Saluggia. Ma oggi, di fronte all’impossibilità dell’utilizzo del nostro impianto cittadino per via del mancato accordo tra Comune e società, e dunque la necessità di spostare il tutto a Cigliano non aveva più senso di esistere. Dunque, l’accordo tra il Cigliano e il Saluggia è stato sciolto. A fronte di questa situazione, io ho deciso di lasciare definitivamente il mondo del calcio. Una decisione sulla quale rimuginavo che la diatriba per il campo ha solamente accelerato. Dunque, io non ho risposte sul futuro della Virtus Saluggese. Io sono fuori dai giochi ma ringrazio tutti quelli che hanno collaborato in questi anni, naturalmente anche il Cigliano Calcio che ha portato avanti il mio sogno per un anno».

Addio alla Virtus

Quale futuro avrà la Virtus? Riuscirà a rinascere oppure si chiuderà così un capitolo importante della storia del calcio? Al momento non c’è una risposta certa ma ad oggi nulla fa pensare ad un ritorno.

TORNA ALLA HOME PAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità