TANTI APPUNTAMENTI

Cosa fare nel Chivassese e Vercellese: gli eventi del weekend dal 10 al 12 settembre

Ecco una panoramica degli eventi più interessanti.

Cosa fare nel Chivassese e Vercellese: gli eventi del weekend dal 10 al 12 settembre
Eventi Chivasso, 09 Settembre 2021 ore 10:29

Cosa si potrà fare nel Chivassese e Vercellese nel fine settimana da venerdì 10 a domenica 12 settembre. Ecco una panoramica degli eventi più interessanti.

Notte Verde a Crescentino

Sabato 11 settembre ritornerà la «Notte Verde» che dalle 17 a mezzanotte animerà le vie e le piazze del centro di Crescentino. Negozi aperti fino a tardi, bancarelle sparse qua e là, vetrine a tema, associazioni in piazza, musica, aperitivi e specialità gastronomiche servite dai ristoratori locali lungo le tavolate che saranno allestite all’aperto: questi gli ingredienti. Non mancheranno gli appuntamenti musicali proposti da bar e ristoranti, con dj e musica dal vivo. In piazza Caretto, direttamente da Zelig e Colorado, sarà ospite lo show di Stefano Chiodaroli.
Prevista anche una visita guidata notturna “Perle Barocche a Crescentino” alla scoperta dei tesori barocchi custoditi negli edifici religiosi crescentinesi (ritrovo alle 21 in piazza Caretto, davanti al Palazzo Municipale. Per partecipare alla visita guidata gratuita, della durata di circa due ore, è necessario prenotarsi chiamando il numero 335/5925925).
La lunga notte crescentinese è organizzata anche quest’anno dalla Città di Crescentino, in collaborazione con Ascom, Compagnia delle Botteghe e coi pubblici esercizi crescentinesi che offriranno tutti gli appuntamenti musicali e gli spettacoli. Il sindaco Vittorio Ferrero e i consiglieri delegati alle manifestazioni e al commercio, Manuele Venaruzzo e Samantha Tarallo, in questi giorni stanno tirando le fila di questo nuovo appuntamento che va a chiudere il “Muschin Festival”, la rassegna estiva che dal 21 giugno ha tenuto compagnia per tutti i fine settimana estivi.

Sant'Emiliano a Cigliano

Tutto pronto per la Patronale di Sant'Emiliano a Cigliano come spiega la Pro Loco.

La festa è passata da cinque a tre giorni: «Siamo ripartiti e va detto grazie alla VAPC, all’amministrazione e a tutti soci, però ho imposto una regola. Tutte le persone impegnate a lavorare nell’area della festa devono avere il Green Pass oppure essere in possesso di un tampone negativo in corso di validità, nonostante l’intera manifestazione si svolga all’aperto. È una forma di rispetto per chi viene a farci visita e il direttivo mi ha appoggiato alla grande».
Andiamo ora a dare un’occhiata al programma della Patronale. Si parte venerdì 10 settembre con hamburger e patatine in piazza don Ferraris (dalle 20), quindi alle 20.30 andrà in scena la Gara di pinnacola a coppie (a gironi) al Bar Cuccagna e in serata si terrà il tributo a Renato Zero con la band «Amalo» (dalle 21.30). A seguire intrattenimento musicale con dj. Da non scordare che tutte le sere sarà attivo il servizio bar con cocktail e birra, oltre che il luna park in piazza Alleati.
Sabato 11 settembre inizia alle 9 con il primo torneo di Sant’Emiliano «Trofeo Gianni Capra»: al campo sportivo Bassanino si sfiderà la categoria Pulcini 2012. In serata ancora hamburger e patatine in piazza don Ferraris, mentre alle 22 ci sarà «Showzer Live», ossia un viaggio musicale attraverso le hit più famose degli anni Novanta ad oggi. In seguito intrattenimento musicale con dj.
La domenica 12 si apre con la Santa Messa Solenne alle 10.30, mentre nel pomeriggio sarà il turno di «Quattro passi solidali nella storia». Dalle 15 si terrà la visita animata alla scoperta dell’antico borgo di Cigliano e della sua storia: le offerte raccolte saranno devolute all’associazione AGUAV.
Alle 18 ci si sposta in piazza Martiri della Libertà con il concerto-aperitivo della Filarmonica Ciglianese, diretto da Filippo Arri. In serata spazio poi alla consegna da parte dell’amministrazione comunale di sei borse di studio ai ragazzi meritevoli della scuola secondario di primo grado, seguita dalla presentazione del settore giovanile del Cigliano Calcio.
Si conclude con l’intrattenimento: alle 21.30 ecco «Non solo musica», con Loris Gallo, Elisabetta (la Riccia) e Veronica Atzeni.
In parallelo, da domani a lunedì 13 settembre, nella chiesa di San Defendente si potrà visitare la mostra sull’enciclica «Laudato Sii» di Papa Francesco. E inoltre da venerdì 10 a domenica 12, nella palestrina di piazza Martiri, Vita Tre organizza la mostra fotografica «2020 Cigliano e Moncrivello al tempo del Coronavirus».

Madonnina al via a Verolengo

Torna il grande appuntamento settembrino di Verolengo organizzato dalla Pro Loco Mansio Quadrata: è tutto pronto per la Festa della Madonnina. La manifestazione andrà in scena da venerdì 10 a lunedì 13 settembre, con un fitto calendario di eventi. Vediamo i dettagli.

Venerdì 10 settembre: la Festa della Madonnina prende il via con la serata di venerdì 10: si parte alle 19.30 con il Fritto di pesce all’oratorio di via Dante 6. Attenzione: c’è anche la possibilità di asporto, dalle ore 19. Alle 21 appuntamento con la musica: in piazza IV novembre spazio a Bandakadabra e Karma Communication.

Sabato 11 settembre: giornata intera dedicata alla festa. Si comincia in mattinata, alle ore 10.30, con la consegna delle borse di studio da parte dell’amministrazione comunale che si terrà nell’aula verde delle scuole medie, per poi proseguire con l’incontro con Pino Masciari sul tema della legalità. In precedenza, dalle 9.30 tocca al torneo tennis FIT, «Trofeo Madonnina», che proseguirà per l’intera giornata sui campi di via Di Vittorio.
Alle 14 spazio alle gare e alla possibilità di provare la pratica sportiva con il Volley Montanaro, sempre sul campo di via Di Vittorio. Alle 15, al campo sportivo comunale di via Rimembranza, toccherà invece al torneo di calcio «9° Memorial Succo».
Appuntamento con l’arte alle 18.30, con l’inaugurazione dello studio artistico Saverio Santopietro di corso Delio Verna 23 con la mostra di pittura «Dall’impressionismo al figurativo moderno 1985-2021».
In serata si cena ancora tutti insieme, con la collaborazione della Mandria di Chivasso: alle 19.30 appuntamento con la grigliata mista, sempre all’oratorio di via Dante. Alle 21 intrattenimento con i Qubi all’oratorio di via Bastione.

Domenica 12 settembre: un’altra giornata da vivere e c’è ovviamente spazio anche per la parte religiosa della manifestazione: alle 10.30 è prevista la Santa Messa solenne al Santuario della Madonnina, con la partecipazione dei Priori, delle autorità di Verolengo e della delegazione di La Verpellière. Alle 9.30 via alla seconda giornata del torneo tennis FIT , «Trofeo Madonnina».
Nel pomeriggio, alle 14, di nuovo gare ed esibizione del Volley Montanaro. Alle ore 16 toccherà invece alla terza edizione di «Pedaluma ansema», evento che prenderà il via in piazza IV novembre. In serata, sempre in piazza IV novembre, a partire dalle ore 21, spazio a «Dj set… delirio», con Fabrizio Voghera.

Lunedì 13 settembre: alle 8.30, al Lago dei Roveri, scoccherà l’ora della gara di pesca «13° Memorial Giovanni Pegorin», categoria adulti, aperta a tutti. La giornata prosegue con un altro momento religioso: alle 11 si terrà di nuovo la Santa Messa solenne al Santuario della Madonnina, presieduta da S.E.R. Monsignor Edoardo Cerrato, vescovo di Ivrea e con la partecipazione dei Priori. Dalle 15.30 ci si sposta nel cortile della scuola dell’infanzia e primaria per l’inaugurazione del parco giochi diffuso a cura di Circowow, mentre allo stesso orario, al Lago dei Roveri, si svolgeranno le gare di pesca per le categorie Pulcini e Ragazzi.
In serata toccherà alla Santa Messa di ringraziamento alla Beata Vergine Maria per i volontari della Caritas, programmata per le 20.30 in Santuario. La funzione vedrà la partecipazione del Coro Alladium, oltre che la benedizione degli stendardi Borghi.

Non bisogna scordare che per tutta la durata della manifestazione sarà attivo il luna park in piazza Unità d’Italia, così come il banco di beneficenza presso l’oratorio. E non solo: fino a sabato 11 proseguirà anche la Novena (alle ore 20.30), in preparazione al 170° centenario della consacrazione del Santuario.
Da segnalare anche un appuntamento che precede la festa, previsto per giovedì 9 settembre: alle 18, nell’aula verde della scuola media, si terrà l’incontro con due autori. Ossia Angelo Gino Torchio, medico e scrittore, il quale presenterà «Generazione Covid», un romanzo-saggio in cui affronta paure, dubbi e analogie tra Covid-19 e altre epidemie del passato; e Maria Cicconetti, che insieme a Torchio presenterà «Mani che curano», volume in cui descrive la pranoterapia e la sua esperienza di andropranoterapeuta con i pazienti.
La chiusura è affidata martedì 14 settembre (ore 16) alla Santa Messa e unzione degli infermi in Santuario, e mercoledì 15 alla Festa del Pensionato e dell’Anziano: dalle ore 15 rinfresco e musica no-stop nella sede pensionati di via Rimembranza 4.

Pom Matan a San Sebastiano

E’ tutto pronto per la 33esima Sagra del Pom Matan presso gli impianti comunali di San Sebastiano da Po. Un grande evento organizzato dalla Pro Loco con la collaborazione del Comune di San Sebastiano da Po.
Sabato 112 settembre alle 19.30 ci sarà la cena presso il ristorante «La Goccia» con menù fisso al costo di 20 euro. La prenotazione è obbligatoria al numero telefonico 331/2975107, Alle 21.30 sarà la volta del concerto Piccola Orchestra «Sand Creek» tributo De Andrè.
Domenica 12 settembre la giornata prenderà il via alle 9 in piazza Agnelli con «Melarte» e sempre alla stessa ora ci sarà la partenza della Camminata del Pom Matan a cura di Cammini Divini. Alle 10 «C’era una volta al bar», un’esposizione di flipper giocabili gratuitamente. Sempre alle 10 l’associazione La Voce dei Venti propone «Diamo il via alla casetta degli artisti con adulti e bambini». Dalle 11 alle 15 ci sarà il pranzo solo da asporto (materiale da asporto incluso) con le seguenti specialità: agnolotti di mele, tomini in salsa birichina, friceu di mele, torta di mele. Alle 15 sarà la volta del ludobus con animazione per i più piccoli. Sarà richiesta la scrupolosa osservazione delle normative Covid-19 vigenti.