Menu
Cerca
LE NOVITA'

La pandemia non ferma il Carnevale, l’Agricola al lavoro per una sfilata estiva

In occasione della Festa Patronale Beato Angelo Carletti. 

La pandemia non ferma il Carnevale, l’Agricola al lavoro per una sfilata estiva
Eventi Chivasso, 13 Febbraio 2021 ore 05:10

La pandemia non ferma il Carnevale, l’Agricola al lavoro per una sfilata estiva in occasione della Festa Patronale Beato Angelo Carletti.

La pandemia non ferma il Carnevale

Davide Chiolerio, presidente della Pro Loco l’Agricola, apre così la conferenza stampa indetta a Palazzo Rubatto per annunciare la cancellazione del Carnevale 2021, almeno come lo conosciamo:

«E’ giunto il momento di dire le cose come stanno. Non ci sono le possibilità per fare ciò a cui eravamo abituati. Il Carnevale non si farà, viste le problematiche legate al Covid. Abbiamo aspettato a dirlo perché volevamo vedere cosa sarebbe successo. Ci ha frenato il fatto che il Carnevale prevede la festa di una città, e festeggiare in un momento in cui a pochi metri ci sono persone che lottano contro il male non ci sembrava corretto.
La decisione di non fare nulla è legato alla tradizione. Nella giornata del giovedì grasso, storicamente dedicata all’incoronazione della Bela Tolera, la Corte in carica farà un saluto alla città via social.
Augureremo ai chivassesi la speranza che finisca il virus. Poi, riporteremo le fotografie nei negozi per respirare aria di Carnevale».

Al tavolo anche il sindaco Claudio Castello:

«Ci sono stati gli anni dell’austerity, quelli della guerra, ora viviamo questa situazione. Non ci sono condizioni di salute pubblica e sicurezza. Ci sarebbero assembramenti. A Chivasso ci sono ancora tanti positivi, tanti morti, poi nel nostro ospedale sfioriamo i 500 decessi, 87 sono di Chivasso. Le nostre priorità sono igiene, salute pubblica, rispetto per questi dieci mesi che ci hanno straziato il cuore. Rispetto per quello che è stato questo anno funesto. Navighiamo a vista anche se siamo in Zona Gialla. Mi spiace per Abbà, Tolera e per la corte. Lo dico con il cuore pieno di nostalgia e rammarico. Ringrazio l’Agricola per questo alto senso di responsabilità. l’augurio è che la città possa risollevarsi quanto prima. Magari ci sarà un richiamo durante la festa del beato Angelo Carletti...».

L’Agricola al lavoro per una sfilata estiva

«La nostra idea - aggiunge Chiolerio - è di non abbandonare l’edizione del 2021, ma cercare di fare una sfilata estiva dopo il Carletti. La normalità speriamo di riviverla nell’edizione del 2022».