Eventi
IL CALENDARIO

Ponte dell'Epifania 2023, ecco cosa fare nel Chivassese e Vercellese

Tra gli appuntamenti più attesi ci sono le presentazioni dei Carnevali di Chivasso e Crescentino

Ponte dell'Epifania 2023, ecco cosa fare nel Chivassese e Vercellese
Eventi Chivasso, 05 Gennaio 2023 ore 09:14

Ponte dell'Epifania 2023, ecco cosa fare nel Chivassese e Vercellese.

Carnevale, la presentazione di Abbà e Tolera

Ancora un giorno di attesa e la Pro Loco l’Agricola guidata da Davide Chiolerio presenterà i protagonisti dell’edizione 2023 dello Storico Carnevale di Chivasso.
Appuntamento quindi per domani, venerdì 6 gennaio 2023, alle 10.30, presso il Teatrino Civico di Chivasso: «A seguire, come consuetudine, i Personaggi Storici e la loro Corte saluteranno la cittadinanza dal balcone di Palazzo Santa Chiara».
Si tratta della prima corte dopo tre anni, dato che l’ultima incoronazione era stata, nel febbraio del 2020, quella di Melissa Bertaina, Bela Tolera accanto all’Abbà Ugo Novo. A loro il compito di traghettare la tradizione nei difficili anni della pandemia.

Le Messe dell'Epifania

Dopo la grande tornata di celebrazioni in occasione del Santo Natale, le parrocchie chivassesi si preparano a quelle dell'Epifania. La festività, che ricorda l'arrivo dei Re Magi alla grotta di Betlemme dove è nato Gesù Bambino, verrà celebrata in tutte le chiese della città. Don Tonino Pacetta celebrerà le Sante Messe alle ore 9 a Montegiove, alle 10 ai Cappuccini e alle 11.15 e 18 alla Blatta. Alla Coppina di don Gianpiero Valerio la giornata sarà così organizzata: alle ore 9.30 la funzione sarà ai Torassi, alle 11 e alle 18 nella chiesa parrocchiale; al termine di quest'ultima celebrazione sul sagrato della chiesa si aspetterà tutti insieme l'arrivo della Befana. Al Duomo dopo le celebrazioni di don Davide Smiderle delle ore 9 e 11.15, la funzione delle 11.30 a Betlemme sarà officiata dal Vescovo Edoardo Aldo Cerrato. Le Messe continueranno alle ore 16 a Boschetto, alle 17 a Castelrosso e alle 18 nuovamente in Duomo.

Concerto in Duomo

Il terzo ed ultimo concerto della rassegna natalizia che l'Associazione culturale Contatto ha organizzato con il sostegno dell'Assessorato al Commercio della Città di Chivasso (assessore Chiara Casalino), in collaborazione con l'Ascom (presidente Giovanni Campanino), si terrà in Duomo venerdì 6 Gennaio alle 21.

Si tratterà del concerto dell'Epifania che segna da un lato la conclusione delle festività natalizie, e dall'altro apre i festeggiamenti per il Carnevale - Carnevalone. Infatti, in questa serata, sarà presente la Corte Carnevalesca 2023 accompagnata dal Presidente della Pro Loco Chivasso L'Agricola Davide Chiolerio.

Protagonista dell'appuntamento concertistico sarà il coro misto «Rosamystica» diretto da Barbara Sartorio, che, a cappella, svilupperà un programma intitolato «Doppio allo specchio».

Il concerto si aprirà con il Kyrie e Gloria tratti dalla Messa in Mi bemolle maggiore di Rheinberger, a cui faranno seguito composizioni di Louis Da Victoria (Ave Regina Coelorum), Jakobus Gallus (Duo Seraphim) e Giovanni Pierluigi da Palestrina (Exultate Deo). La serata proseguirà nel nome di Ruggero Giovannelli, compositore italiano vissuto a cavallo tra il 1500 e il 1600, con il brano «Jubilate De» e proseguirà con due compositori vissuti tra il XIX e il XX secolo. Precisamente: Charles Villiers Stanford, «Beati quorum via», e Hubert Parry, «My soul, there is a country».

La parte conclusiva dell'appuntamento metterà a confronto Michael Praetorius, vissuto tra il 1500 e il 1600, con Johan Wilhelm Sandstrom nato nel 1954 con il brano «Es ist ein Ros' entsprungen». Non potranno mancare i brani della tradizione natalizia, e precisamente: «Ring, Christmas bells» e «Once in Royal».

La ciliegina sulla torta sarà rappresentata dal brano «Pakkanen» del contemporaneo Soila Sariola. L'ingresso sarà consentito a partire dalle 20.30 con offerta libera. Per informazioni, info@associazionecontatto.it e 011/2075580.

Tutto pronto per Regina Papetta e Conte Tizzoni

C’è grande attesa a Crescentino per il giorno dell’Epifania che, dopo un biennio di inattività a causa della pandemia e delle restrizioni, vedrà il ritorno del tanto amato Carnevale Storico Crescentinese. Come vuole la tradizione, saranno i Pifferi e Tamburi di Baio Dora a scandire l’avvio della storica manifestazione con l’uscita programmata al calar della sera di venerdì 6 gennaio. Appuntamento dunque alle 17, sotto all’Albero di Natale di piazza Caretto, per accogliere il nuovo regno di Messer Carnevale. La sfilata percorrerà le principali vie del centro storico per poi dirigersi al Teatro Comunale «Cinico Angelini» dove, alle 18, è prevista la presentazione ufficiale dei personaggi 2023. Chi saranno i nuovi Regina Papetta e Conte Tizzoni con la loro corte? Come sempre sono tanti i nomi di giovani crescentinesi che si rincorrono sotto i portici della centralissima via Mazzini, nei bar e nei ritrovi famigliari, ma l’ufficialità ci sarà solamente alle 18 del 6 gennaio. Durante l’appuntamento all’Angelini verrà anche svelato il manifesto d’autore 2023 che sarà il leit motiv col quale l’evento verrà poi pubblicizzato per tutto l’anno. Inoltre, da questo 6 gennaio, sarà conferito il titolo di «Ambasciatore del Carnevale Storico Crescentinese» ad un valente concittadino che si sia contraddistinto per il suo impegno profuso, in tempi passati o in quelli più recenti, nella realizzazione o promozione della più antica manifestazione cittadina.

Mani Generose per Simone

Torna il mercatino benefico promosso da «Mani generose» a favore dell’associazione «Piccolo Grande Guerriero».
Il gruppo sarà presente in via Mazzini 69, ex cartoleria Rosso, con l’esposizione temporanea dal 6 all’8 gennaio, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.
Qui si potranno trovare i lavori realizzati dalle volontarie dell’associazione e tutto il materiale informativo relativo alla malattia PMLD, quella che ha colpito il piccolo Simone.

Presepe in mostra

Nella piccola ma sempre accogliente chiesa di San Rocco in frazione Campagna di Crescentino è tornato il presepe allestito dai fedeli.
Una natività molto speciale, che da sempre attira moltissimi visitatori curiosi di conoscere il progetto realizzato da questi fedeli.
Quest’anno il titolo dell’opera è «Il presepe delle nostre stelle» e sarà visitabile ancora  venerdì 6 dalle 9; sabato 7, 14 e 28 gennaio dalle 17 e sabato 21 dalle 15.30. E’ possibile anche prenotare la propria visita contattando Franca al numero 392/0828794.
Chi visiterà il presepe e desidererà lasciare un’offerta farà una donazione molto gradita perché quel denaro sarà poi destinato ai lavori di restauro delle chiesa stessa. Dunque, un grande aiuto per mantenere in buone condizioni questo piccolo ma veramente speciale luogo di culto.

Camminata

Domenica 8 gennaio, alle 14, infatti, il Comitato Croce Rossa di Crescentino propone «In cammino con i pastori». Il ritrovo è previsto nella piazza antistante la Chiesa di San Silvestro. Da qui si partirà per la visita ai presepi di San Silvestro e di San Genuario. Si tratta di un percorso di circa 8 chilometri.
Per informazioni occorre contattare il Comitato al numero 0161/841122.

Le Befane ai Ronchi

Tutto pronto per il tradizionale appuntamento che apre l’anno di attività e manifestazioni del circolo San Rocco di località Ronchi di Cigliano. Venerdì 6 gennaio, alle 15.30, arriveranno le belle Befane a portare cioccolata calda e caramelle a tutti i bambini che saranno sul sagrato della chiesa ad attenderle. Un evento unico promosso con la collaborazione dell’associazione Sogni Scalzi. Sarà dalle voci delle volontarie che il gruppo di piccoli potrà ascoltare l’antica fiaba «La calza rossa» con la lavagna luminosa e divertirsi tra i tanti laboratori. Ma le sorprese non sono solo per i piccoli, ce ne sono anche per i più grandi. Inoltre, sarà un’occasione per tutti i presenti per ammirare i fantastici presepi che la comunità ha allestito lungo le vie.

Si balla a Vita Tre

Domenica 8 gennaio torneranno i pomeriggi danzanti a Vita Tre a Torrazza Piemonte. Un pomeriggio di grande musica, danze e chiacchiere.

Arrivano i Re Magi

Alla festa dell’Epifania tra Magi ed Erode un messaggio di speranza: «Seguirono la stella…». L’Epifania è la manifestazione di Dio all’uomo e in frazione Borgo Revel di Verolengo i Magi insegnano ad alzare gli occhi al cielo: «Videro la stella…». Ancora una volta è il Vangelo di Matteo protagonista del racconto. I Magi, nella navata centrale della chiesa parrocchiale di Sant’Anna percorreranno fino all’altare, quei simbolici passi, depositando i doni davanti a quel Dio, stella per l’umanità. I Magi anche a Borgo Revel avranno tre scrigni colmi di attese e di desideri, di speranze e di impegni concreti per continuare a essere comunità in cammino. L’appuntamento è per venerdì 6 gennaio alle 9.

Falò della Befana

Tutto pronto per la Festa della Befana in quel di Rodissone.
Il tradizionale appuntamento di piazza Borella torna puntuale, come ogni anno, nel pomeriggio del 6 gennaio.
Così, grandi e bambini potranno vivere la magia del Falò della Befana grazie all’evento promosso dal Centro giovani comunali con il patrocinio e collaborazione dell’Amministrazione comunale del sindaco Antonio Magnone.
Il programma prevede alle 17 il ritrovo in piazza per bere un ottimo thè caldo e assaporare il panettone offerto dal Comune. A seguire si brucerà il feticcio della Befana.

La Pro Loco per l'Epifania

In occasione della Festa dell’Epifania la Pro Loco di Mazzè guidata dal presidente Fabrizio Rinero organizza una festa per grandi e bambini. L’appuntamento è sabato 7 gennaio dalle 21 presso il Palaeventi sulla strada provinciale di Mazzè. Per i più piccoli, ci sarà l’iniziativa «Memole in the Bubbleland» con la presenza di truccabimbi, tatuaggi e palloncini e, naturalmente, l’arrivo della Befana. Per i grandi, la serata sarà allietata da un intrattenimento musicale a cura di Alexio. L’evento è ad ingresso libero. Una bella iniziativa per chiudere in bellezza le feste natalizie in compagnia dei volontari della Pro Loco che da sempre si impegnano per regalare alla gente allegria e divertimento.

Porte aperte a Industria

L'area archeologica di Industria, a Monteu da Po, è rimasta aperta anche il primo giorno dell'anno con una buona affluenza di visitatori, malgrado le condizioni atmosferiche non certo ottimali per una passeggiata all'aria aperta, anche se culturale.
Sul sito del Ministero della Cultura si comunica che anche giovedì 5, sabato 7 e domenica 8 gennaio la città romana aprirà i battenti su prenotazione.
Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare l’associazione Athena inviando una mail ad athena.as.culturale@gmail.com o chiamando il 379/1592724.

Tour guidato dei presepi

Saranno visitabili, sino a domenica 8 gennaio, gli splendidi presepi allestiti a Cocconato e che hanno attirato centinaia di turisti in queste settimane.
E per domenica 8, alle 15.30, è previsto un tour guidato tra le natività che permetterà di scoprire anche il borgo.
Per informazioni contattare il numero 0141/600076.

Seguici sui nostri canali