Attualità
CANDIA CANAVESE

Dossi, è polemica sulla loro sostituzione

Protestano contro i lavori i residenti nel Quartiere Cascina Margherita.

Dossi, è polemica sulla loro sostituzione
Attualità Chivasso, 02 Luglio 2022 ore 05:30

Protesta dei candiesi residenti nel Quartiere Cascina Margherita. Il motivo? Contestano la sistemazione di dossi rallenta-traffico in gomma, in sostituzione di quelli attuali in cemento, ritenuti da un certo numero di residenti assolutamente utili, a norma e resistenti nel tempo.

Dossi, è polemica sulla loro sostituzione

Protesta dei candiesi residenti nel Quartiere Cascina Margherita. Il motivo? Contestano la sistemazione di dossi rallenta-traffico in gomma, in sostituzione di quelli attuali in cemento, ritenuti da un certo numero di residenti assolutamente utili, a norma e resistenti nel tempo.

«Perché dobbiamo togliere una cosa che è a norma con un’altra che necessiterà di più manutenzioni? - si chiede il gruppo promotore della protesta – in aprile abbiamo chiesto e ottenuto di essere ricevuti dal sindaco, abbiamo esposto il nostro dissenso in merito al lavoro programmato dall’Amministrazione e lui, il sindaco Mario Mottino, ci ha detto che saremmo stati ricontattati per una risposta chiarificatrice. Invece cosa è successo?

Venerdì scorso ci siamo ritrovati affisso l’avviso che i lavori di sostituzione dei dossi sarebbero iniziati il martedì successivo. Premesso che nessuno, contrariamente a quanto afferma il sindaco, si è mai lamentato per avere subito danni personali o al mezzo di trasporto dovuto ai dossi attuali, che erano stati messi quando era sindaco Alberto Salzone su richiesta dei residenti, sia per diminuire la velocità elevata dei mezzi in transito, che per cautelare le abitazioni limitrofe alla strada alcune delle quali che presentavano crepe evidenti sui muri. Inoltre, non siamo d’accordo che vengano spesi 9 mila euro per questo lavoro non necessario quando questi soldi potrebbero essere spesi per migliorare altre strade. Noi abbiamo comunque inviato una lettera a sindaco, Comune, Difensore civico e responsabile servizio Aree Protette e Vigilanza con la quarantina di firme raccolte per chiedere la sospensione dei lavori programmati».

La scelta dell'Amministrazione

Chiara ed esplicativa dal canto suo la dichiarazione del sindaco.

«L'Amministrazione Comunale - dichiara Mario Mottino - sentiti i pareri dei competenti servizi, ha deciso a termini di Legge e delle discrezionalità attribuite a Sindaco e Giunta, di apportare migliorie alla sicurezza e viabilità in località Cascine Candia.

I fondi sia per il primo lotto di messa in sicurezza via Vische che il secondo (dossi e via Ivrea (zona cabina Enel) sono stati finanziati dal Ministero degli Interni ad uso esclusivo di messa in sicurezza strade, con apposita segnalazione alla Prefettura da parte del Comune. La sicurezza dei dossi deve intendersi a 360° ivi compreso il transito a velocità elevata di mezzi di soccorso come ambulanze e vigili del fuoco.

L'Amministrazione su dichiarazioni o pubblicazioni sui social di privati cittadini diffamanti e diffuse in modo non corretto, anche in riferimento ad altri interventi e/o azioni, volutamente o per ignoranza (nel senso di chi ignora un fatto) che l'Amministrazione ha intrapreso, saranno attentamente valutate e verranno intraprese tutte le vie di tutela previste dalla Legge».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter