verolengo e rondissone

«I lupi ormai sono vicini alle nostre case»

Il primo avvistamento è avvenuto, da parte di un gruppo di pescatori, poco distante dalle abitazioni

«I lupi ormai sono vicini alle nostre case»
Pubblicato:

E’ un grido di allarme chiaro quello che arriva da Rondissone e Verolengo. Perché qui, ancora, nessuno aveva visto il lupo. Ma da sabato scorso non è più così. Ormai è arrivato anche qui, vicino alla case. Lungo quelle strade che ogni giorno percorrono centinaia di persone, molti anche in bici.
Ma andiamo con ordine.

Emergenza lupo

Il primo avvistamento risale a sabato mattina. Un gruppo di pescatori si è recato lungo le sponde della Dora Baltea. Erano poco lontani dal ponte che collega Rondissone a Villareggia. Lì, passano senza problemi. Non c’è nessun segno. Solo le orme dei propri passi. Ma quando tornano, alcune ore dopo, non ci sono solo più i loro passi impressi nella terra. Ci sono altre orme. Quelle di animali. E chiaramente riconoscibili: quelle dei lupi. Sono pescatori esperti, persone che vivono la natura e che sanno riconoscere un animale da un’orma. E così loro, per primi, lanciano l’allarme a chi abita in quelle aree. Perché quella zona è vicina alle abitazioni, ad aziende agricole. Ma soprattutto perché da lì al centro abitato è un attimo. Senza contare che in questi mesi, su quella provinciale, passano centinaia di macchina dirette al Vercellese.

Anche a Verolengo

Ma non finisce qui perché è domenica mattina, quando all’altezza della Cascina del Piccono di Verolengo, alcune persone vedo un lupo. Sono le 8 del mattino quando si accorgono del passaggio di questo esemplare. Anche lì poco distante dalle abitazioni e dalle cascine. In quelle strade è facile trovare persone a piedi che camminano e corrono. Ma anche ciclisti. Insomma, strade di campagna molto frequentate anche perché, Arborea è una delle frazioni di Verolengo che si trova circondata dalla campagna.

«Dunque il pericolo - spiegano alcuni coltivatori esperti - è evidente. Ormai i lupi, anche se molti ancora negano la loro presenza sul territorio, ci sono e bisogna stare attenti. Siamo gente di campagna, persone che da oltre quarant’anni vivono il mondo agricolo. E’ un problema non indifferente questo che non può esser taciuto».

Solo poche settimane fa, un altro agricoltore aveva avvistato un lupo a Foglizzo, proprio vicino alla sua abitazione.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali