a chivasso

Torteria, sostenitori si radunano fuori dal locale LE FOTO

Venerdì è arrivata la notizia che il ricorso è stato respinto.

Torteria, sostenitori si radunano fuori dal locale LE FOTO
Cronaca Chivasso, 06 Giugno 2021 ore 10:20

Da pochi minuti (ore 10 di domenica 6 giugno 2021), un gruppo di sostenitori di Rossana Spatari, titolare del bar La Torteria si è riunito fuori dal locale di via Orti.

Torteria, No Paura Day

Il ricorso per la riapertura della Torteria è stato respinto, ma Spatari e si suoi sostenitori si sono ritrovati questa mattina per continuare la loro battaglia disobbediente. Un gruppo di persone infatti sosta all'esterno del locale e  un altro in piazza D'Armi. Sul posto i Carabinieri. Come già accaduto per i raduni effettuati in precedenza le persone presenti non indossano la mascherina e non viene rispettato alcun distanziamento così come previsto dal regolamento anti-Covid. I "No Paura Day" hanno preso piede ormai in tutta Italia e durante questi raduni non non sono mancati gli interventi di avvocati, medici e attivisti no vax, viene sottolineata la contrarietà ai vaccini e al modo in cui è stato gestito il Covid (molte volte a dire il vero il virus non viene neppure riconosciuto da queste persone). Il tutto, come sta accadendo a Chivasso, senza mascherina e senza distanza.

"Ricoveri in ospedale e pronto soccorsi che contano numerose persone che hanno contratto il Covid sono un assurdità": questo uno dei commenti tra le persone presenti oggi davanti alla Torteria.

12 foto Sfoglia la gallery

Torteria, respinto il ricorso: il bar resta chiuso

Il tribunale del riesame di Torino ha respinto il ricorso presentato da Rosanna Spatari, assistita dall’avvocato Alessandro Fusillo, contro il sequestro del suo locale di via Orti, a Chivasso. La notizia è arrivata pochi minuti fa, ed è una vera doccia fredda per le centinaia di supporter che nelle ultime settimane hanno spalleggiato Spatari.

Vince la Procura

Il provvedimento conferma il lavoro della Procura della Repubblica di Ivrea, retta dal Procuratore Capo Giuseppe Ferrando, che nel corso dell'udienza di martedì scorso ha ribattuto alle ragioni di Spatari citando una sentenza della Corte Costituzionale e una del Consiglio di Stato, rimarcando poi come il «caso Torteria» non riguardi il diritto al lavoro ma la sanità pubblica.