Menu
Cerca
pandemia

Da lunedì il Piemonte sarà in Zona Rossa

Adottato un nuovo piano vaccinale con cinque nuove categorie e la possibilità di somministrate l'AstraZeneca anche a chi ha più di 65 anni.

Da lunedì il Piemonte sarà in Zona Rossa
Cronaca Chivasso, 12 Marzo 2021 ore 08:12

L’assessore alla Salute della Regione Piemonte, Luigi Icardi, a margine di un incontro a Cuneo, ha dichiarato ufficialmente l’entrata in Zona Rossa del Piemonte che avverrà da lunedì 15 marzo.

Un nuovo piano vaccinale

L’assessore Icardi a margine di un incontro ha dichiarato l’entrata in Zona Rossa del Piemonte. Icardi, ha anche dichiarato che verrà adottato un nuovo piano vaccinale con cinque nuove categorie e la possibilità di somministrate l’AstraZeneca anche a chi ha più di 65 anni.

E’ quanto indica la bozza aggiornata del Piano vaccini, del Ministero della Salute, Commissario straordinario, Iss, Agenas e Aifa andata in Conferenza Unificata e sottolineata dall’assessore Luigi Icardi (Sanità Regione Piemonte).

La priorità sarà quindi sempre per gli over 80 ed alcune categorie professionali come il personale scolastico, personale sanitario e forze dell’ordine, ma a queste si aggiungono:

  • persone con elevata fragilità (persone estremamente vulnerabili; disabilità grave);
  • persone tra 70 e 79 anni;
  • persone tra i 60 e i 69 anni;
  • persone con comorbidità sotto i 60 anni, senza la gravità riportata per le persone estremamente vulnerabili;
  • persone sotto i 60 anni. 

Via libera alle vaccinazioni nei posti di lavoro

Inoltre, se le dosi di vaccino disponibili lo permetteranno, sarà possibile vaccinare all’interno dei posti di lavoro, a prescindere dall’età, fatto salvo che la vaccinazione venga realizzata in sede da parte di personale sanitario competente.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli