Menu
Cerca
VEROLENGO

Montagne di lana di vetro all’ex Colonia

E’ domenica mattina quando sono stati ritrovati rifiuti speciali e pericolosi che hanno visto intervenire l’Amministrazione comunale.

Montagne di lana di vetro all’ex Colonia
Cronaca Chivasso, 30 Maggio 2021 ore 05:30

Montagne di lana di vetro all’ex Colonia. E’ domenica mattina quando sono stati ritrovati rifiuti speciali e pericolosi che hanno visto intervenire l’Amministrazione comunale di Verolengo.

Montagne di lana di vetro all’ex Colonia

E’ domenica quando l’Amministrazione comunale di Verolengo ha scoperto un deposito di rifiuti speciali e pericolosi all’ex Colonia elioterapica.
«Un altro ritrovamento di rifiuti abbandonati a Verolengo – spiega il primo cittadino Luigi Borasio – E non semplici rifiuti, non era immondizia quotidiana bensì era lana di vetro abbandonata all’ex Colonia. Non è la prima volta che questo accade, ogni settimana troviamo rifiuti abbandonati in campagna o nei boschi. E tutto questo lo paghiamo noi cittadini di Verolengo, ancora di più in questo caso che sono rifiuti speciali. Dunque, invito i cittadini che vedono dei mezzi anomali muoversi in quelle zone, e magari vedono anche molti rifiuti nei contenitori, di prendere la targa e avvisare le forze dell’ordine così queste potranno verificare le intenzione delle persone che si trovano sui mezzi».

Arrivano i volontari del verde

Una situazione vergognosa alla quale l’assessore all’ambiente Stefania Casa cerca di dare una risposta. E una di queste potrebbero essere proprio i volontari del verde che si sono proposti per collaborare con il Comune.
«Sono un gruppo di cittadini che ci hanno chiesto la possibilità di collaborare per rendere più decoroso il territorio - spiega Casa - Sono un gruppo di persone dotato di un’assicurazione al quale saranno concessi gli strumenti per provvedere alla pulizia e manutenzione del territorio. Potranno, infatti, andare in giro per il territorio e raccogliere i rifiuti. Qualora essi siano di dimensioni ridotti potranno smaltirli loro (noi daremo delle indicazioni), qualora fossero di dimensioni elevate potranno segnalarlo all’ufficio e gli operai interverranno.
Una squadra che farà anche da deterrente a chi scarica abusivamente perché sono tanti occhi in più a vigilare. E chissà, magari saranno poi anche disposti a fare qualche giro anche in orario serale. Il loro operato comunque è un grande aiuto per noi e la squadra di operai che opera su un territorio molto vasto».

I bimbi in prima linea

Ma l’importanza dell’ambiente l’hanno compreso anche gli studenti dell’Istituto Comprensivo che in queste settimane di scuola hanno realizzato dei cartelli per sensibilizzare al rispetto dell’ambiente, a gettare i rifiuti nei cestini e non per terra oltre a raccogliere gli escrementi dei cani. Cartelli che proprio gli alunni affiggeranno nella mattinata di martedì insieme ai volontari comunali.